TIPOLOGIA DI FINANZIAMENTI PRESENTI SUL MERCATO

Molte persone per le più svariate necessità hanno bisogno di ottenere dei prestiti tramite finanziamento.
Il mercato offre varie tipologie di prestiti:
– mutui ipotecari su immobili
– prestiti chirografari
– anticipo su TFR
– prestiti col quinto dello stipendio
– prestiti cambializzati

E’ chiaro ed evidente che ciascuna delle possibilità elencate è fattibile in ragione della situazione personale del richiedente, poiché nessuna istituzione finanziaria è disponibile a prestare denaro in assenza di idonee garanzie.

GARANZIE SULLA CONCESSIONE DI PRESTITI.

La modalità più diffusa nei prestiti è quello della costituzione in garanzia dell’immobile posseduto o di quello da acquistare. In questo caso la banca costituirà ipoteca sul bene e nel caso di insolvenza si rivarrà sul bene per il rientro del debito.
Altra possibilità molto diffusa è quella riservata ai lavoratori dipendenti che, in presenza di una busta paga e di un Accantonamento per Trattamento di Fine Rapporto (TFR), possono chiedere un prestito garantito dal Datore di Lavoro il quale ripagherà la quota del prestito direttamente all’ente erogante detraendolo dalla Busta Paga del dipendente.

ALTRE TIPOLOGIE DI GARANZIE.

Per chi ha avuto problemi legati a mancati pagamenti e per i quali l’accesso al credito è negato da parte delle banche, è possibile accedere al cosiddetto Prestito Cambializzato.
Di cosa si tratta?
Preliminarmente definiamo cosa si intende per Cambiale.
La cambiale è un titolo di credito garantito dalla firma del debitore che promette di pagare una certa somma ad una certa data al beneficiario o prenditore. E’ soggetto all’imposta di bollo ed è un titolo esecutivo a tutti gli effetti.

E’ ovvio che tutto ruota sempre intorno alle garanzie, perché come già detto, nessuna istituzione banche comprese, danno prestiti di denaro senza avere la certezza di riaverlo indietro con gli interessi pattuiti.

Per cui, chi ha un immobile personale che può dare in garanzia, ha la possibilità di garantire il prestito emettendo una cambiale che potrà in questo caso essere ipotecaria e quindi avere, oltre alla promessa personale del debitore, l’ulteriore garanzia a valersi sull’immobile.

Lo stesso meccanismo si potrebbe utilizzare nel caso in cui ci si trovi di fronte ad lavoratore autonomo anch’esso segnalato sul sistema creditizio…

Anche in questo caso, oltre all’impegno personale del debitore legato alla sua attività autonoma, il rilascio della cambiale rappresenta un plus in mano all’ente erogante in modo da garantire in maniera più consistente la restituzione del prestito concesso.

CONCLUSIONI

Abbiamo, in questo modo, presentato una sintesi dei possibili prestiti cambializzati; chi volesse può consultare il sito: http://prestiticambializzatisulweb.it dove si possono ottenere ulteriori informazioni dettagliate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *